La vita non è un film?!

Ogni volta che le mie amiche mi chiedono perché esco poco, perché non mi piaccia mai nessuno, perché trovi dei difetti a chiunque io rispondo sempre allo stesso modo… “la mia passione per il cinema ha inesorabilmente segnato la mia vita amorosa”.

perché ti nutri di film, di meravigliose storie di altri e ti chiedi perché non puoi aspettarti lo stesso.

ti chiedi perché il primo bacio non è mai preceduto da attimi cosi dolcemente imbarazzanti, perché non è mai così dannatamente perfetto, così imprevisto. Perché la prima volta assieme non è mai così divertente o così romantica. Perché non c’è più chi sappia fare “regali” sensati. Perché non ci si possa accontentare di cose semplici come un giro in motorino, una pausa in mezzo ai campi, raccogliere ciliegie. Leggere poesie. La semplicità di ridere cucinando assieme. E senti solo di “uomini” che faticano a dire un semplice “mi piaci” mentre tu vorresti qualcuno che ti completi o che più semplicemente sappia cosa vuole, sappia che vuole te.

Stare a casa il sabato sera è una delle altre cose che, per convenzione, pare non si possa fare senza sentirsi chiedere con aria sconvolta “perché?”. Ecco perché io spesso il sabato lo passo a casa. Chiamatela disillusione, datemi dell’asociale, dell’inguaribile romantica. Ma posso scegliere. E, parafrasando Frankie, ad una noiosa, banale e scontata serata preferisco il mio lettore dvd o la compagnia di un buon libro.

(ps: la metà degli spezzoni che avrei voluto mettere non ci sono su You Tube.)

If you enjoyed this post, please consider leaving a comment or subscribing to the RSS feed to have future articles delivered to your feed reader.
Tagged ,

16 thoughts on “La vita non è un film?!

  1. Daniele says:

    Questo post mi ha colpito: perchè in poche righe condensa una quantità di caratteristiche che è rarissimo cogliere in una persona “virtuale” (cioè conosciuta solo attraverso le orme che essa sparge nella rete). Mi ha fatto riflettere, in particolare, quello che ho interpretato come un valore onirico che riconosci al cinema. Anche io credo che i film abbiano un enorme potere condizionante, infatti, come i sogni, si confondono facilmente nella nostra memoria, ma lasciano dei sedimenti ben chiari, che contribuiscono a costituire il nostro background culturale ed emozionale. Certo, l’dentificazione e la proiezione con la “finzione scenica” si concilia difficilmente con la realtà in cui viviamo e soprattutto con la maggior parte delle sue regole. Ma penso non ci sia nulla di male nel fermarsi ogni tanto e ritagliarsi dei momenti per prendersi cura di se stessi. Questo non fa che formare la nostra sensibilità e renderci persone migliori. Senza giungere al narcisismo, credo che chi sa amarsi, è molto più pronto ad amare onestamente gli altri. Mi scuso per la prolissità e per l’intromissione e ti saluto caramente. DANIELE

  2. veneredimilo says:

    Ciao Daniele,
    nessuna intromissione… lo scopo del blog e di confrontarsi, di dialogare e ogni volta che ad un mio post vedo comparire un commento non posso far altro che essere felice. ( a prescindere dal contenuto dello stesso) In questo caso ancora di più visto che ho avuto dei feedback (il tuo e quello di altri) che mi hanno dato ottimi spunti di riflessione oltre ad avermi fatto molto piacere visto che ho scritto questo post con molta semplicità e senza troppe pretese, nemmeno troppo contenta del risultato. Spesso involontariamente noto che nei miei post cerco di scrivere qualcosa di me accenandolo solo, ho questo timore di raccontare troppo di me… e vedere che da quello che poteva sembrare un banale elenco di link hai tratto esattamente il senso di quello che volevo trasmettere per me è motivo di soddisfazione.
    poi non so se sono una che non si accontenta o un’illusa… ma credo che del cinema non potrei fare a meno. Grazie :)

  3. LdC says:

    Non se ne può fare a meno, ma si scende a patti.
    Oh, come si scende.
    (il segreto è che, farlo per la persona giusta, non risulta un peso)

  4. sTen says:

    io sto SEMPRE a casa il sabato sera, ma non penso che la vita debba essere come un film .. penso che la vita debba essere quella che è, cosi come viene, senza aspettare nessun momento imbarazzante ma se lo vuoi, allora crealo te .. se lo vuoi perfetto fai in modo che lo sia ..
    Allora forse la vità non sarà un film .. magari saranno i film come la vita ..
    [ma io sono megalomane.. :)]

  5. Sara says:

    Annie Hall non poteva mancare!
    Bellissssssimo post, davvero :*

  6. veneredimilo says:

    Annie Hall è un pezzetto di me.. ma già lo sai ;) è in quella scena in particolare ci vedo la semplicità di gesti quotidiani e quella complicità che mi fa brillare gli occhi. e il solo fatto che tu abbia letto il mio post mi riempie di gioia. Grazie. :)

  7. hermansji says:

    Nel tuo passaggio “Perchè non ci si possa accontentare di cose semplici ” hai descritto un sacco di cose che a pensarci non rifarei più… per paura principalmente, e lo trovo dannatamente sbagliato. Bah.

    .:.

  8. Ester says:

    Anche se la mia cultura cinematografica non è poi così estesa…anche a me i film stanno “rovinando” la vita. Perché poi ho aspettativa troppo alte, e come te passo le giornate a chiedermi PERCHé certe cose non succedono.
    Sai…ti seguo da un po’ su Tumblr, ora ho scoperto il tuo blog, e dopo questo post…be, solo perché gli altri ti classificano come asociale mi stai già simpatica! :)

  9. veneredimilo says:

    grazie mille Ester :)

  10. Gullie says:

    Dopo aver letto il tuo post,mi sono sentita meno sola e meno “asociale”.Ho scritto proprio qualche giorno prima di te la stessa identica cosa: http://gulli.splinder.com/

  11. veneredimilo says:

    tu l’hai spiegato molto meglio di quanto abbia potuto fare io (che mi sono limitata a linkare una serie di film che mi hanno emozionato). grazie per aver condiviso con me il tuo post ma soprattutto un modo di sentire, vivere e vedere le cose. ps. espiazione è uno dei tanti film che devo ancora vedere e che sicuramente guarderò.

  12. Gullie says:

    Per mancanza di tempo prima non ho aperto i link dei film…uno dei miei preferiti in assoluto è Before Sunrise (compresa la canzone di Kath Bloom)!Grazie Milo, ragione in più per seguirti, abbiamo anche gli stessi gusti! Ok,non disturbo più.
    Gulli/Marta

  13. veneredimilo says:

    Before Sunrise è anche uno tra i miei film preferiti, subito dopo Annie Hall. (e tra l’altro lo cerco da una vita senza riuscire a trovarlo). nessun disturbo… il blog è nato per questo.. per condividere e per me è un piacere. davvero :)

  14. Gullie says:

    Lo vuoi in lingua originale?Perché io ho la videocassetta in italiano e non l’ho neanche mai vista!

  15. Gullie says:

    Lo vuoi in lingua originale?Perché io ho la videocassetta in italiano e non l’ho neanche mai vista!

  16. veneredimilo says:

    magari!!!!! :)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>